Menu

Frequenza e intensità

Abbiamo parlato di Energia Universale e di come, ogni cosa che ci circonda, e noi stessi siamo frutto di quell’energia…(se ve lo siete persi, qui c’è il link! https://devaoriente.it/energia-universale/ )

Abbiamo iniziato ad accennare come sia importante, per ciascuno di noi, entrare a contatto con le giuste figlie di questa energia, poiché le riceviamo!

Di seguito vediamo come tutto questo succeda, senza che noi ce ne accorgiamo…o quasi…

Partiamo dalla scienza….Tutto ciò che emana energia, lo fa ad una determinata frequenza e a una determinata intensità.

E noi, siamo parte del tutto…ognuno di questi due metri di misura ha uno scopo preciso: creare la nostra base di partenza.

Chi ha una frequenza “alta”, si troverà meglio con chi ha una frequenza simile, così come chi ha una frequenza “bassa” tenderà a stare a chi si avvicina a lei…

Ed entrambi verranno attratti da cose che hanno la stessa frequenza (tutto emana frequenza, oggetti, lavori, sogni)….

Quindi quando una persona non ci è simpatica “ a pelle” è probabile che abbia una frequenza completamente opposta alla nostra! E non è colpa di nessuno! Semplicemente l’Universo e la sua Energia ci ha creati così…. sarà mica colpa di una palma se è una palma, invece che essere un cipresso!

Attenzione nulla di tutto ciò ha nulla a che vedere con l’essere persone “positive” o “negative”.

L’intensità, invece, è la forza con cui emettiamo questa frequenza, un po’ come il volume…. Ci sono persone che hanno un tono di voce alto (presente! Ma dissimulo bene) e che sovrastano persone che hanno un tono di voce basso e quando parlano sembra che bisbiglino…

Questa caratteristica non influenza di cosa ci circondiamo, chi ci sta simpatico…. ma ha più a che fare con la nostra “volontà”, ovvero la capacità o meno, di far “risuonare” la nostra frequenza….

Osservando il giardino di mia cugina ho ideato questo esempio.

Lei ha tantissime ortensie, a tutte presta le medesime cure ed attenzioni e sono tutte nello stesso posto…eppure, nonostante ciò, alcune fioriscono tutti gli anni… Altre una volta ogni due, tre…

Possiamo dire, in un certo senso, che le prime hanno una forte intensità…le seconde meno…

Ma questa è solo la nostra base di partenza, come se fosse la batteria nella nostra personale musica di vita…. Gli strumenti che la comporranno e la melodia che ne uscirà fuori, dipenderà solo da noi!

Come? Con il nostro cervello e con le sue percezioni…ovvero con le energie con cui scegliamo di entrare a contatto.

Se ci circondiamo di persone che continuano a lamentarsi che le cose non vanno, ma non fanno nulla per cambiarle, sarà difficile che diventeremo degli inguaribili positivi… Se gli esempi che abbiamo attorno sono di infaticabili ottimisti che si tirano su le maniche e ottengono ciò per cui lottano, sarà improbabile essere dei pigri pretenziosi.

Come ho detto, le frequenze non sono né negative né positive, almeno in partenza, sono poi le scelte che facciamo a direzionarci.

Tutti nella nostra vita abbiamo passato momenti in cui facevamo difficoltà a vedere il bello delle cose…

Viceversa ci sono periodi in cui sembra che tutto scorra liscio…

Questo influenza la nostra vita….e ciò che da essa possiamo ottenere, almeno in parte….

Infatti se la frequenza di base in un certo modo “influenza” la nostra base di partenza, e la nostra “intensità” è la facilità con cui otteniamo le cose, sono le nostre scelte a scegliere il tipo di musica che otterremo! Se non ci piace, dobbiamo semplicemente cambiarle!

Torniamo alle ortensie di mia cugina per comprendere meglio.

L’energia Universale ci fa nascere ortensia, la facilità con cui produrremo il fiore, dipenderà dalla nostra intensità, ma il colore del fiore dipende da noi! Lo vogliamo rosa? Bianco? Inutile dire che se ci viene fuori un fiore viola e noi al viola non piace, lo faremo morire, ma questo non cambierà il fatto che il prossimo fiore sarà sempre viola, finché non decideremo di assumere le energie giuste per cambiare il colore che produciamo.

Diverso, invece, è quando andiamo contro la nostra frequenza di base, sentendoci ortensie quando siamo delle palme…ma questa è tutt’altra storia…..

Share :

Facebook
Twitter
Telegram
WhatsApp